I Commenti dei Lettori

Presentazione al Pisabookfestival       22-10-11
Presentazione al Pisabookfestival 22-10-11

In questo spazio potete lasciare un commento, un'impressione, o una frase inerente il libro oppure porre le vostre domande.

Commenti: 7
  • #7

    Teresa (sabato, 12 gennaio 2013 16:23)

    [...]La penna della Gattuso ha pervaso questo romanzo, senza mai essere eccessiva per questo, di una certa maturità che rende, quindi, il libro adatto anche ad un pubblico non più in età scolare... Ha fatto un lavoro sul personaggio incredibile, nel senso che è mirabilmente riuscita a creare una forte introspezione psicologica riguardo al personaggio di Rebecca Laida (la protagonista), creando delle sfumature qua e là con i vari personaggi che le ha accostato. [...]

  • #6

    Chii2009 (sabato, 15 settembre 2012 17:16)

    Personalmente ho adorato questo libro perchè mi ha riportata con la mente ai miei anni del liceo e a sentire vicina la protagonista. I personaggi sono ben delineati. Lo stile semplice permette una lettura fluida. Lo consiglio vivamente ai più giovani e a quelli più cresciuti perchè con questo libro tornerete indietro nel tempo a quando eravate al liceo.

  • #5

    Christy (venerdì, 14 settembre 2012 20:54)

    Dal Blog Unbuonlibrononfiniscemai

    Il ragazzo del destino è un libro particolare, potrei definirlo un fantasy, ma vi sono molti aspetti psicologici, secondo me.[...]
    L'inizio della storia è un po' lento, sono andata avanti con la lettura con un po' di fatica, ma arrivata a metà libro diciamo che ho iniziato a seguire con più curiosità tutta la storia.
    Tutta la narrazione è una sorta di diario, Rebecca ormai grande, racconta cosa le è successo nell'adolescenza. All'interno del racconto vi sono molti flashback, infatti la protagonista racconta alcuni episodi che servono per il corso della narrazione.
    Il finale è secondo me la parte più bella di tutto il romanzo, è molto commovente, solo nelle ultime pagine si capisce tutto, e diciamo che c'è anche un colpo di scena.

    Lo consiglio a tutti, grandi e piccoli. E' davvero un bel libro.

  • #4

    Emma (domenica, 02 settembre 2012 15:34)

    Mi ha coinvolto fin dall’inizio, anche se devo dire che i personaggi sembrano un po’ troppo giovani per quanto narrato, tuttavia il risultato è gradevole e la narrazione scorrevole nonostante il numero di pagine. Pur essendo presenti numerosi personaggi non ho avuto problemi a seguirne l’evoluzione ed i principali mi sembrano piuttosto ben descritti.

  • #3

    Claudia (sabato, 18 agosto 2012 14:49)

    Rebecca è una studentessa decisa e determinata nel suo amore per Dario. Ma una giorno tutto il suo mondo riceve un'imprevedibile scossa. Mentre sta attraversando la strada una macchina rischia di investirla. Ciò che le salva la vita è un ragazzo misterioso e sconosciuto, Raffaele, che la distrae dai suoi passi con ammiccamenti, come se la conoscesse. Da quel momento tutto cambia e Rebecca si ritrova a tu per tu con il destino, il quale, prendendo le sembianze delle persone a lei vicine, in primis proprio Raffaele evitandole l'incidente, le annuncia che deve rinunciare a Dario, perchè non le è destinato. Lei appartiene a Raffaele, e non può fare nulla per cambiare le cose. Ma Rebecca non ci sta, lei non vuole rinunciare al suo amore, per quanto platonico, e così sfida il destino. Deve resistere una settimana nel suo intento per avere Dario, superando tutti gli ostacoli che il destino le metterà davanti per farla cedere e vincere così la sua sfida. Chi sarà il vincitore?

    Questo libro tratta una storia originale e ben scritta. I personaggi sono interessanti e ben delineati. Un libro per un pubblico giovane, senza troppe pretese, ma che riesce a tenere il lettore in suspense, in attesa di un imprevedibile finale.

    (a cura di Claudia Tonzi)

  • #2

    Manusk (martedì, 24 aprile 2012 00:00)

    ""Voi credete nel Destino?Io lo combatto,o almeno ci provo.
    Mi chiamo Rebecca Laida e all'epoca avevo 16 anni.
    Lasciate che vi racconti la mia storia...
    Dario era tutto.Ogni singolo filo d'erba.La luce che trapelava dalla finistra della mia stanza.Il respiro affannato di chi ha il sfidato il tempo correndo...E io l'amavo,come lo amo tuttora.E attendevo impaziente il suono di quella dannata campanella,affinchè la ricreazione avesse finalmente inizio.Il banco all'angolo dell'ultima fila era un ottimo posto per lasciar fluttuare le proprie idee sul soffitto,senza che qualche professore si degnasse di interrompere quell'incantesimo..."
    Inizia così questo fantasy per ragazzi molto carino,mi piace la scorrevolezza del testo,però secondo me 330 pagine sono tante,ad un certo punto sembra un pò tirato.Il ruolo del Destino alla fine è abbastanza contenuto,tranne la prima parte quando fa la sua comparsa all'improvviso.Bella la parte finale e ben delineata la protagonista.

  • #1

    Mariangela (martedì, 13 marzo 2012 19:32)

    Eccomi qui.. ho appena finito di leggerlo ( ci ho messo tantissimo perchè la scuola mi ha dato un bel da fare ultimamente :( ) Comunque sia.. bhè mi è sembrato giusto dire qui in pubblico che... la trama mi è piaciuta molto :) e certe scene piene di suspence mi hanno tenuta incollata al libro perchè curiosa da morire e allo stesso tempo paurosa di sapere quello che succedeva!! :) bhè.. mi è piaciuto.. la parte finale finale, poi!! Ma questo qui non lo dico xD Originale :) Mariangela (vincitrice giveaway)
    P.S. il personaggio che mi è piaciuto di più? Rebecca! E poi.. il moretto Marco, cavolo! :) Invece.. Raffaele non mi ha mai del tutto convinta! xD